Il dosatore di polifosfati e le cartucce di ricarica di Polifosfati

Il tempo di esercizio degli impianti termici e sanitari è spesso condizionato dalla usura che provoca il calcare. Il calcare inoltre, riducendo lo scambio termico, compromette l’efficienza energetica degli impianti. Per risolvere i problemi relativi al calcare, i moderni impianti a caldaia montano come sistema di protezione un apparecchio in grado di neutralizzare gli effetti nocivi del calcare: il dosatore di polifosfati.

Ma quale è il processo che permette al dosatore di polifosfati di ridurre la formazione di calcare e a mantenere le prestazione di scambio termico delle caldaie?

Le acque che circolano negli impianti termici, come molte acque del nostro paese, sono ricche di sali minerali, come la calcite, il carbonato di calcio, il magnesio. Più le acque sono ricche di sali minerali, maggiore é la loro “durezza”, così si chiama il termine di misura della presenza dei minerali nelle acque.

Questi minerali tendono a depositarsi negli impianti incrostandoli con il calcare e diminuendone l’efficacia.



Cosa sono i polifosfati

I polifosfati sono principalmente dei sali di sodio e di potassio. Questi elementi sono composti inorganici che tendono a legarsi agli ioni di calcio e di magnesio, formando un composto chimico che non riesce ad aderire alle tubature dell’impianto termico e della caldaia. I polifosfati cioè con le loro caratteristiche creano sugli impianti uno strato protettivo contro gli effetti del calcare.

Inoltre, agendo anche sui depositi di calcare già formati, riesce ad intervenire anche riparando i danni del calcare.

Come funziona il dosatore di polifosfati

Il dosatore di polifosfati è un filtro posto all’ingresso dell’acqua negli impianti termici, con all’interno una cartuccia di sali polifosfati che vengono rilasciati in maniera controllata al passaggio dell’acqua.

Le cartucce inserite nel dosatore hanno una durata limitata e che può variare anche sensibilmente a seconda delle caratteristiche dell’acqua e dell’impianto stesso. Mediamente, la loro durata è intorno ai sei mesi. Le cartucce sono sostituibili con le apposite ricariche di polifosfati.

Masterbrico commercializza delle pratiche ed economiche ricariche di polifosfati adatte ad ogni tipo di dosatore. Una confezione contiene sei cartucce per la ricarica.

La manovra di sostituzione è molto semplice, in quanto ogni dosatore ha un vaso contenitore della cartuccia di polifosfati rimovibile. Basta svitare il vaso (dopo aver naturalmente interrotto la circolazione dell’acqua e tolta la pressione), rimuovere la vecchia cartuccia e inserire la nuova.

Manutenzione e durata della caldaia la protezione che assicura il dosatore di polifosfati contribuisce a mantenere efficiente l’impianto idrico consentendo un risparmio complessivo in termini i efficienza energetica e economica. minori consumi, migliore efficienza, maggiore risparmio.

Comments (0)

No comments at this moment
Product added to wishlist
Product added to compare.